home

ERE E PANTERE - Autore: Walter De Luca

PREZZO ONLINE:
Euro 12,00
Editore MediaSar
Genere Narrativa
Formato 15x21
Pagine 128 + copertina
Lingua Italiano
ISBN 978-88-905338-1-5
 

Consegna tramite corriere autorizzato entro 2 giorni dall'ordine

 

Nell’ansia tutta moderna del futuro emerge un bisogno nuovo di memoria, di riscoprire ciò che si è cancellato e ciò che non si è mai raccontato...

 
 

Parole d'anima indivisa - Autori vari

PREZZO ONLINE:
Euro 12,00
Editore MediaSar
Genere Poesia
Formato 14x21
Pagine 128
Lingua Italiano
ISBN 978-88-905338-0-8
Riconoscimenti:
Premio S. Michele Arcangelo 2010

Consegna tramite corriere autorizzato entro 2 giorni dall'ordine

 

Per noi poliziotti, autori delle poesie, fautori di questo progetto editoriale d'insieme, scaturito dal nostro incontro professionale e letterario avvenuto a partire dal 2007 sulla rete Intranet DoppiaVela, messa a disposizione dal Dipartimento della Pubblica...

 

Per noi poliziotti, autori delle poesie, fautori di questo progetto editoriale d’insieme, scaturito dal nostro incontro professionale e letterario avvenuto a partire dal 2007 sulla rete Intranet DoppiaVela, messa a disposizione dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, questa nuova antologia risponde essenzialmente ad una fame di poesia e di valori alti, riscontrata direttamente nel nostro quotidiano di poliziotti poeti. La poesia è, per ognuno noi, l’altra faccia della medaglia, per molti il lato oscurato di se, per alcuni un inconfessabile desiderio di libertà.

Libertà, di riscoprirsi uomini e donne, innanzitutto persone, che sino in fondo amano la vita perché vivono per difenderla; libertà di comunicare i propri pensieri, i propri stati d’animo, di gridare a volte forte la loro indignazione per questi tempi violenti e senza solidarietà, ove è più facile rivestire di divise armate le piazze, che mostrare la rassicurante presenza dello Stato, rappresentata da quegli uomini che la divisa la vestono con reiterata dignità al servizio di tutti ma soprattutto solidali con chi più soffre. Libertà dunque di dire con la poesia, rivendicando la forza delle idee e della giustizia, consapevoli che nell’arte delle relazioni umane vi sia il segreto di una società più giusta.

Questo libro è sicuramente, quindi, un’occasione imperdibile per tratteggiare sulla tavolozza dell’esperienza i colori e le forme di un estremo bisogno di donare luce, al paesaggio della sensibilità umana, dei valori della solidarietà e della giustizia sociale, della pacifica convivenza del mondo globalizzato, così come gli autori sono chiamati a professarli nel quotidiano impegno professionale. Per questo motivo la poesia, vissuta come un moto dell’anima, come un fiume in piena o una corsa senza fine, senza un attimo di respiro, riesce magicamente a dar vita a quell’Io collettivo che dall’unione di anime in divisa tesse rapporti nuovi all’insegna di una rinnovata legittimità di cittadinanza.

La poesia è scolpire il quotidiano trovando le giuste parole nascoste dal tedio che assale quando si crede di non avere più nulla da dire… e così procedendo, ritornando ad un nuovo presente, agli autori piace immaginare finalmente realizzata la moderna funzione aggiunta al ruolo che gli stessi rivestono, a partire dalla svolta epocale data dalla riforma della Polizia di Stato del 1981, sino al rinnovato indirizzo strategico della nuova Direzione di questa importante istituzione di sicurezza e giustizia, che su quel solco si innesta.

Questo libro, come il progetto sperimentale che lo ha preceduto per una schiera più ristretta di lettori è un cerchio di luce originato dal cuore, mediato dalla tecnologia che ha reso gli autori comunicanti e quindi presenti a loro stessi… Questo fiume di parole, di parole d’anima indivisa, è per tutti quelli che ancora non ascoltano i sussurri della loro anima, per chi si cela dietro un presente che nulla comunica, nel vuoto dei distacchi e delle partenze, nel silenzio dei contatti e delle relazioni, nel colpevole chiudere gli occhi di fronte al fratello che soffre. Prosegue, dunque, l’opera di solidarietà divenuto concreto e costante appuntamento progettuale, sotteso all’evento editoriale, completamente promosso e prodotto in un’ottica di sincretistica collaborazione con gli autori, dall’Ufficio Relazioni Esterne del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, convinti che:
“…La poesia è ovunque anche in noi che corriamo per le strade, ad incontrare le misteriche sirene di una vita intossicata dalla violenza”.

Gli autori



San Michele 2010: La seconda edizione del Premio - Lecce 28 settembre 2010 Dal teatro Greco di Lecce, presentato da Paola Saluzzi e Fabrizio Frizzi, la seconda edizione del premio San Michele Arcangelo - Polizia di Stato. Con i Radio Dervish, Vincenzo Salemme e Maurizio Casagrande, Ron, Checco Zalone, Massimo Ranieri, Pippo Baudo, Lino e Rosanna Banfi, Flavio Insinna, Luciana Canonico.

Intervista ai poliziotti che hanno ritirato il premio San Michele Arcangelo. Sono una rappresentanza dei 27 autori della raccolta di poesie "Parole d'anima indivisa". Il premio è stato loro consegnato dal capo della Polizia Antonio Manganelli durante la serata conclusiva delle celebrazioni al patrono della Polizia il 28 settembre 2010 al Teatro Politeama Greco di Lecce.